19 ottobre 2012

Foto di gruppo con violino

con la partecipazione di Celeste Gugliandolo



Anni '40. Quattro musiciste vengono strappate alla loro vita di sempre per essere deportate in un lager nazista: una storia raccontata in “Foto di gruppo con violino”, spettacolo sulla Memoria che unisce musica e parola.

Nato da una idea di Beatrice Zuin e Angelo Giacobbe, Il testo scritto da Renzo Segala, restituisce la drammaticità di un episodio realmente accaduto trovando ideale colonna sonora con le sonorità klezmer e rom nonchè con alcuni brani popolari degli anni ’30 e ’40, suonati dal vivo da Les Nuages Ensemble e con la voce di Celeste Gugliandolo (attuale voce de I Moderni)
Ricordare per essere reale monito alle nostre coscienze in una chiave che, pur rispettando la drammaticità degli eventi narrati, non rinuncia comunque alla positività e alla gioiosità della musica: questo l’obiettivo di un reading in grado di toccare corde profonde, raggiungendo il cuore del pubblico.
Quattro donne musiciste, tre di origine ebrea e una di famiglia rom, passano dal periodo sereno antecedente la Shoa a quello dell'emarginazione, alle leggi razziali, alla pubblicazione di Mein Kampf e agli avvenimenti che presagivano l’imminente tragedia. Segnali di intolleranza, di violazione dei diritti umani, di annunciata violenza. Finchè si arriva alla rottura, l’inizio della tragedia annunciata, dell’incubo: la deportazione...

Produzione a cura di Cooperativa CMC di Sanremo e Angelo Giacobbe.

Condividi: